L’EVOLUZIONE DELLA LETTERATURA GIOVANILE DAL SECONDO DOPOGUERRA AD OGGI GIORNATA DI STUDIO -10 Maggio 2021- Rilevante iniziativa, a livello nazionale.

Locandina giornata di studio

Giornata di studio organizzata dall’università di Parma, Dipartimento Dusic (Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali Unità Educazione dell’Università di Parma), con il Patrocinio del CIRSE, in collaborazione col Gruppo di Servizio per la Letteratura Giovanile, al quale afferiamo, e con la rivista “Pagine giovani”. L’iniziativa è da considerarsi quale attività di aggiornamento e di formazione in servizio per gli insegnanti, riconosciuta dal MIUR, ovviamente, la partecipazione è libera per tutti gli appassionati dell’ambito della Letteratura Giovanile, nei limiti della capienza della piattaforma teams.

NB: a cura dell’Università di Parma, il link di collegamento che permette l’accesso tramite la piattaforma Sofia, è il seguente:

https://teams.microsoft.com/l/meetup-join/19%3ameeting_ZDE0ODA5ZTEtMWNjOS00NDFmLTkwYjYtYjEzNmU1ZDQ5ZGJj%40thread.v2/0?context=%7b%22Tid%22%3a%22bb064bc5-b7a8-41ec-babe-d7beb3faeb1c%22%2c%22Oid%22%3a%22a8388490-3028-45e0-94f9-1075a57fe848%22%7d

______________________________________________________________________________

CURRICULUM DIRETTORE RESPONSABILE (E RELATORE)

Angelo Nobile

Angelo Nobile, laureato in Pedagogia presso la Facoltà di Magistero dell’Università di Genova con una tesi sperimentale sulla problematica psico-pedagogica della fiaba, specialista in Criminologia clinica con una tesi sul problema del pregiudizio nella narrativa fiabesca, ha insegnato nella scuola elementare e media. Direttore didattico dal 1979 e (dal 2005) professore associato di Storia della pedagogia, insegna attualmente Letteratura per l’infanzia all’Università degli Studi di Parma, dove ha tenuto anche gli insegnamenti di Metodologia dell’animazione e del gioco, di Letteratura per l’infanzia e l’adolescenza e di Pedagogia della letteratura giovanile. È presidente dell’Associazione Ligure Letteratura Giovanile e organizza il Premio Nazionale “Città di Chiavari” al miglior giornalino per ragazzi. Dal 2017 dirige la rivista quadrimestrale di letteratura giovanile “Pagine giovani”. Tra i suoi saggi in volume più recenti: Il pregiudizio (La Scuola, 2014), Letteratura giovanile. Da Pinocchio a Peppa Pig (La Scuola, 2015), Pedagogia della letteratura giovanile (Morcelliana, 2017), Questioni di Letteratura giovanile (Ed.), Anicia, 2019 e Storia della letteratura giovanile dal 1945 ad oggi, Scholè, 2020.

_______________________________________________________________________________

CURRICULUM RELATORI

Leonardo Acone

Leonardo Acone insegna Letteratura per l’infanzia, Storia della Pedagogia e Storia della Scuola presso l’Università degli Studi di Salerno. Si occupa in maniera specifica dei rapporti tra letteratura, musica, arti ed infanzia, frutto di studi iniziati nel 2000 presso le Università Paris 8 e La Sorbonne di Parigi. Concertista in ambito nazionale ed internazionale da oltre 30 anni, si occupa inoltre dell’immagine dell’infanzia nella letteratura e nella musica dell’Ottocento, tenendo lezioni concerto e master-class sull’argomento, in qualità di relatore e di musicista. Altro ambito di ricerca: l’intersezione tra la letteratura per l’infanzia e l’infanzia nella letteratura. È referente scientifico de Le giornate dell’intercultura e di una serie di progetti sull’interletteratura in ambito formativo, e coordinatore scientifico, insieme al prof. Claudio Azzara, del Laboratorio Pedagogico di Storia e Letteratura dell’Università degli Studi di Salerno. Componente di numerosi comitati scientifici di collane e riviste, è direttore delle Collane La libreria di Stardi (Ed. Sinestesie), I giochi di Gargantua (Ed. SaremoAlberi), Il colore del grano (Ed. Delta3). Tra le monografie più recenti: Il fanciullino di legno (2012); Le mille e una nota (2015), Bambini e ragazzi tra bande e paranze (2018).

Pino Boero

Pino Boero, già professore ordinario di Letteratura per l’infanzia e Pedagogia della lettura all’Università di Genova, è stato preside della Facoltà di Scienze della Formazione e prorettore alla formazione dello stesso Ateneo. È  vicepresidente della Fondazione del Parco della fantasia Gianni Rodari di Omegna e presidente delle due Giurie “Premio Omegna – Gianni Rodari” e “Premio Nazionale di Letteratura per l’infanzia Sardegna”; è membro di altre due Giurie di Premi: Carla Poesio di Bologna Children’s Book Fair e “Andersen”. Fra i volumi pubblicati: La letteratura per l’infanzia (in coll. con C. De Luca, Laterza 1995 e 2009), Letteratura per l’infanzia in cento film (in coll. con D. Boero, Le Mani 2008), Il cavallo a dondolo e l’infinito. Temi e autori di letteratura per l’infanzia (Interlinea, 2014), A föa du bestentu. Fiabe liguri (in coll. con Fochesato, Chinaski, 2018), Una storia, tante storie. Guida all’opera di Gianni Rodari (Einaudi Ragazzi, 20203). Ha curato con Vanessa Roghi il volume Rodari A – Z (Electa, 2021). Collabora alle riviste “Andersen” e “Liber”.

Franco Cambi

Franco Cambi è stato professore ordinario di Filosofia dell’educazione nell’Università di Firenze, dove ha svolto a lungo anche il ruolo di direttore del Dipartimento di Scienze dell’educazione e Coordinatore del Dottorato. Oggi insegna Pedagogia delle relazioni educative presso la Università telematica IUL a Firenze. Ha diretto diverse collane presso vari editori e nel 1998 ha fondato la rivista”Studi sulla formazione” oggi edita dalla Florence University Press. È stato presidente dell’IRRE-Toscana fino al 2006. Ha pubblicato circa cento volumi e centinaia di articoli di argomento pedagogico teorico e di ricerca storica, di letteratura dell’infanzia e di filosofia generale. Tra le sue monografie si ricordano: Storia della pedagogia (1995) e Manuale di filosofia dell’educazione (2000), Abitare il disincanto (2006), Incontro e dialogo (2006) e (con G. Sola) Dante educatore europeo (2020), nel 2021 Scuola e cittadinanza. Per la formazione etico-politica dei giovani.

Claudia Camicia

Claudia Camicia, studiosa di letteratura giovanile, è Presidente del Gruppo di Servizio per la Letteratura Giovanile e coordinatrice redazionale della rivista “Pagine giovani “. Collabora a varie riviste scientifiche e con il Centro per il libro e la lettura di Roma. Ha ideato il giornalino multiculturale per bambini “5perché”; conduce corsi di aggiornamento per insegnanti e laboratori per bambini. Ha curato gli atti del convegno Giana Anguissola, una scrittrice da riscoprire (Mursia 2015); ha pubblicato I giornalini del terzo Millennio (Anicia 2017) e, con A. Zambà, Cipro e il fascino dei suoi percorsi formativi (Gagliano Edizioni 2017).

Ermanno Detti

Giornalista, critico, saggista, scrittore per ragazzi, Ermanno Detti è direttore e fondatore della rivista di letteratura giovanile Il Pepeverde, direttore responsabile di Articolo 33, testata sulla formazione, e docente di arti visive presso l’Istituto Europeo di Design di Roma. Specialista del romanzo storico, ha al suo attivo numerosi libri per ragazzi, cui si affianca una copiosa produzione saggistica. Tra i primi Estrella, Storia di Leda, Zanzare di Garibaldi, Giulio Cesare, Il segreto di Lisa, Favole di campagna, La scuola di Collefiorito, Vipera bionda. All’interno della sua saggistica, segnaliamo i suoi molti studi su lettura, fumetti, giornalini, fotoromanzi, figurine e letteratura popolare. Tra le sue pubblicazioni in volume, Il piacere di leggere (la Nuova Italia, 1987), La lettura e i suoi “nemici” (La Nuova Italia, 1998), Piccoli lettori crescono (Erickson, 2012).

Roberto Farnè

Laureato in Pedagogia, dopo un’esperienza decennale di lavoro come educatore e operatore culturale, nel 1983 è entrato come ricercatore nel Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università di Bologna. Attualmente è professore ordinario in Didattica generale e insegna Pedagogia del gioco e dello sport nel dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita, dove è coordinatore del Corso di Laurea Magistrale internazionale in “Wellness culture” e dirige il Centro di Ricerca e Formazione sull’Outdoor Education. I suoi campi di studio e di ricerca, sia empirica che teorica, documentati da numerose pubblicazioni, anche internazionali, riguardano prevalentemente i rapporti fra educazione e media, la cultura dell’infanzia in particolare nei contesti educativi extrascolastici, la pedagogia del gioco, l’Outdoor education. È vicedirettore di Encyclopaideia, rivista di fenomenologia, pedagogia, formazione (Università di Bologna); dal 2006 al 2017 ha diretto la rivista “Infanzia” di cui è attualmente condirettore; dirige la collana di monografie “Infanzia, Studi e Ricerche” (edizioni Junior-Spaggiari). Dal 2007 al 2012 è stato direttore del dipartimento di Scienze dell’Educazione (Università di Bologna).

Tiziana Mascia

Tiziana Mascia è dottore di ricerca in pedagogia generale, pedagogia sociale e didattica generale presso la Libera Università di Bolzano, Facoltà di Scienze della Formazione Primaria, dove si occupa di ricerca sulla pedagogia e didattica della lettura, lettura digitale e sviluppo di programmi di formazione a distanza sulla literacy. È professore a contratto di “Letteratura per l’infanzia” presso l’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo. Autrice di saggi sull’educazione alla lettura e dei programmi di Rai Cultura “Invito alla lettura”, cura la rubrica “Letture internazionali” per la rivista di letteratura giovanile “Pepeverde”. Coordina progetti di formazione per la crescita professionale degli insegnanti in servizio e in formazione. A tal fine collabora con organizzazioni internazionali che promuovono la lettura in Europa ed è membro del consiglio direttivo di FELA (Federation of European Literacy Associations) e di ELINET (European Literacy Policy Network).

Furio Pesci

Dottore di ricerca in pedagogia sperimentale, ha lavorato per anni nell’ambito del sostegno ai minori in difficoltà. Professore associato di Storia della pedagogia dal 2001, insegna la disciplina presso l’Università La Sapienza di Roma. Presiede il comitato scientifico della Fondazione Montessori Italia ed è membro e dei comitati scientifici di varie riviste, tra cui “History of Education and Children’s Literature”, “RELADEI – Revista Latino-Americana de Educacion Infantil”, “Pagine Giovani”, Ethos”, oltre che di collane specialistiche. Ha fondato nel 2007 il Laboratorio Montessori, gruppo di lavoro tra studiosi che svolgono attività di ricerca sull’opera di Maria Montessori, e dirige la sua rassegna telematica nel sito www.paedagogica.org Tra le sue pubblicazioni principali: Storia delle idee pedagogiche (Milano, Mondadori Università, 2015), e Educazione senza vittime (Padova, CEDAM, 2008).

Luana Salvarani

Laureata in Lettere, ha conseguito il diploma di Conservatorio in Composizione e il Dottorato in Teoria e tradizione dei testi. Attualmente è professore associato di Storia della pedagogia all’Università di Parma, dove insegna anche Storia comparata dell’educazione e Storia della letteratura popolare e giovanile. Nell’ambito della storia dell’educazione, le sue ricerche si focalizzano sul Cinque-Seicento e sull’America dell’Ottocento. Svolge inoltre attività come traduttore in ambito letterario e saggistico. Tra le sue pubblicazioni recenti: Nova Schola. Temi e problemi di pedagogia protestante nei primi testi della Riforma (2018) e “The State’s First Duty”: Public Education and the Liberal Conundrum in American Educational Reports from Germany, in Transatlantic Encounters in History of Education. Translations and Trajectories from a German-American Perspective”, Routledge Studies in Cultural History, 2020.

________________________________________________________________________________

CURRICULUM SCRITTORI E EDITORI

Gabriella Armando

Gabriella Armando, laureatasi con Giovanni Macchia in letteratura francese, ha dapprima insegnato, poi ha lavorato come assistente al montaggio nel cinema e infine è entrata nella casa editrice paterna dove si è occupata di letteratura giovanile. Nel 1977 ha fondato insieme al fratello le Nuove Edizioni Romane, in seguito condotte insieme all’art director Claudio Saba. Le NER hanno pubblicato fino al 2008 scritti di ricerca psicoanalitica e fino al 2016 libri per ragazzi, infine ceduti alla Giunti e a Parapiglia. Tra questi all’inizio sono stati riproposti autori stranieri, in precedenza editi dalla casa editrice Armando, e in particolare i primi Macaulay. A poco a poco le scelte, pur avendo incluso in catalogo autori come Waechter, Hartling, Garfield, Nostlinger, Serres ecc., si sono concentrate su scrittori italiani noti o alla loro opera prima. Pietra miliare è stato Il giovane che entrava nel palazzo di Piumini, ai quali seguirono, oltre a molti altri titoli dello stesso Piumini, le opere prime di Petrosino, Formentini, Roncaglia e altri. Quanto ai contenuti delle varie collane la formazione culturale di Gabriella Armando l’ha condotta a prediligere la poesia e il teatro, mentre la preparazione di Claudio Saba è stata alla base della ricerca illustrativa nei testi. Una proposta speciale dell’editrice è stata quella di “Raccontiamo un classico” ispirata sia dai libri de “La Scalaù d’Oro”, sia dai libri dell’Orvieto e affidata a scrittori di valore che hanno ri-narrato per i ragazzi Odissea, Iliade, Promessi Sposi, Vite parallele di Plutarco, ecc., escludendo qualsiasi appendice di schede didattiche .

Mino Milani

Laureato in lettere, già direttore della biblioteca civica di Pavia, inizia la sua attività di giornalista e di scrittore con la collaborazione al “Corriere dei piccoli” (poi “Corriere dei ragazzi”, del quale è stato l’ispiratore e assiduo collaboratore), creando l’umanissima figura di Tommy River. Ha inoltre tenuto sulla “Domenica del Corriere” la fortunata rubrica Realtà romanzesca. Accanto ad alcuni romanzi fantasy e polizieschi e a saggi e racconti di carattere storico e biografico soprattutto di ambientazione risorgimentale (tra i quali Giuseppe Mazzini, Giuseppe Garibaldi e Anita Garibaldi) o attinenti la storia di Pavia, sua città natale, ha scritto innumerevoli romanzi di avventura che gli hanno meritato riconoscimenti nazionali e internazionali (tra i quali, nel 2008, il titolo di Commendatore all’ordine del merito della Repubblica Italiana per l’insieme della sua opera), accreditandolo come l’erede e il prosecutore dell’avventura pura di stampo salgariano. Tra i suoi romanzi a carattere avventuroso Efrem soldato di ventura, La ricerca del sacro Graal, Il romanzo di Robin Hood, Guglielmo e la moneta d’oro. Da menzionare il ciclo di romanzi di Tommy River e il nutrito ciclo dell’Imperial Regio commissario Melchiorre Ferrari. Ha creato anche testi per fumetti, come Il dottor Oss, L’isola del tesoro e Antonio di Padova.

Angelo Petrosino

Angelo Petrosino ha insegnato per quasi quarant’anni in una scuola elementare di Torino. Ha collaborato, con saggi e articoli, alle principali riviste di pedagogia e per alcuni anni ha fatto parte della redazione di Cooperazione Educativa. Ha esercitato attività di giornalista e traduttore ed è stato direttore delle riviste “Il giornale dei bambini” e “Peter Pan”. Ha cominciato a scrivere libri per l’infanzia nel 1989 con una raccolta di racconti pubblicata dalle Nuove Edizioni Romane, La febbre del karatè. Finora ha pubblicato, con vari editori, più di centocinquanta volumi destinati a lettori di varie fasce d’età: dalla prima infanzia all’adolescenza. Il personaggio più noto da lui creato, e protagonista di più di un centinaio di libri, è quello di Valentina, che ha accompagnato generazioni di lettori e, soprattutto, di lettrici. Tra i suoi racconti più recenti, Il libro Cuore di Valentina, Le avventure della gatta Ludovica e Le avventure del passero Serafino. Attualmente è consulente redazionale della rivista “Pagine giovani”.

Domenico Volpi

Scrittore e pubblicista, ha diretto dal 1948 al 1966 il settimanale per ragazzi “Il Vittorioso”, promovendo le migliori firme della scuola italiana del fumetto. È stato responsabile nazionale del Movimento Ragazzi dell’Azione Cattolica, Vice Presidente del Bureau Intérnational de l’Enfance negli anni 1954-’60 e presidente della Commissione Internazionale Stampa e Letteratura per Ragazzi dal 1952 al 1980. Il Ministero dell’Educazione Nazionale di Francia lo ha insignito della Medaglia d’onore per la Gioventù. È stato Segretario Nazionale del Sindacato Libero Scrittori e Vice Presidente dell’USPI. Ha insegnato Tecniche della Comunicazione Sociale nella Scuola di Servizio Sociale del Magistero Maria Assunta di Roma. Ha fondato nel 1977 il Gruppo di Servizio per la Letteratura Giovanile, di cui è Presidente Onorario, e, parallelamente, il periodico di letteratura giovanile “Pagine Giovani”. Dal 1977 al 2004 è stato redattore capo del mensile per bambini “La Giostra”. Ha collaborato alla radio e alla TV con numerose radioscene e originali televisivi, ed è stato consulente per il TG-Ragazzi. Ha diretto collane di letteratura giovanile per vari editori. È autore di oltre cento libri per ragazzi che gli hanno valso per quattro volte il Premio della Cultura della Presidenza del Consiglio, il Premio Europeo Provincia di Trento 1980, il Premio Val Pescara del 1997. È anche autore di saggi per educatori, che si affiancano agli innumerevoli articoli, prevalentemente attinenti alla letteratura giovanile, pubblicati su giornali e riviste.